Il progetto di recupero dei sacchi arriva anche a scuola Arrieta

pdf_iconGli studenti di CEIP La Garita de Arrieta sanno anche di prima mano, come hanno fatto il CEIP San Juan Haria, il progetto per il recupero dei sacchi di tela tradizionali, sostituire i sacchetti di plastica come inquinanti.

A tal fine si sono mossi Venerdì scorso, 14 Novembre, Sindaco di Haria, José Torres Stinga, Assessore all'Ambiente, Rosa Maria
Pérez, e la forza trainante di questa iniziativa lodevole, sociologa Carmen Morales, che ha tenuto una conferenza dal titolo 'Talegas. Recuperare una tradizione '.
Lo scopo di questi incontri, che questo accada in altri centri, è quello di educare i bambini hanno bisogno di acquisire sane abitudini, in perfetta
armonia con l'ambiente, e andare ridurre gradualmente l'uso di sacchetti di plastica. Per esso è dato a ciascuno dei partecipanti un taleguita
per portare tutti i giorni la prima colazione.

Il progetto di recupero di sacchi arriva a scuola anche Arrieta 01 Il progetto di recupero di sacchi arriva a scuola anche Arrieta 02

Il progetto 'moneybag' è coordinato dal Comune di Haria, attraverso il Ministero dell'Ambiente, allo scopo di sostituire gradualmente
sacchetti di plastica derivati ​​dal petrolio, può prendere a degradare oltre mezzo secolo e seriamente minare l'ambiente che ci circonda.

Per questo, cerca di riconquistare l'uso moneybag, un sacchetto in tessuto o lana per immagazzinare e trasportare oggetti o alimentare, dimensioni variabili
a seconda dell'utilità e il pezzo di scarto disponibili per l'abbigliamento. Fino ai primi 70, il suo uso era diffuso tra gli abitanti del comune, parte della sua storia e della cultura tradizionale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *